logo segugio.it

LA SOCIETÀ
Chi è Segugio.it Opinioni degli Utenti News Viaggi Newsletter Segugio.it Rassegna Stampa Segugio.it Spot TV Segugio
IL SERVIZIO
Come Funziona Voli Aerei Noleggio Auto Condizioni di Utilizzo Informativa Privacy Confronto Viaggi
COMPAGNIE CONFRONTATE
Easyjet Alitalia Vueling Meridiana Lufthansa Iberia Tutte le Compagnie Confrontate
TUTTE LE NEWS DI SEGUGIO

Quale turismo per l'Italia?

09/11/2016

Quale turismo per l'Italia?Le recenti esternazioni di Flavio Briatore sulla scarsa capacità dell’Italia di attrarre il turismo di fascia alta, cioè quello capace di contribuire in maniera importante al fatturato del settore, hanno causato discussioni e polemiche.

L’idea che il “turista ricco” non sia interessato al patrimonio storico-culturale del nostro paese è di certo una generalizzazione provocatoria, ma che il nostro paese abbia delle difficoltà a veicolare una offerta turistica capace di attirare con continuità la fascia più redditizia del mercato, quella dei turisti internazionali, è dimostrabile.

I dati pubblicati dalla Organizzazione Mondiale del Turismo delle Nazioni Unite (UNWTO) sul turismo internazionale mostrano come l’Italia abbia mantenuto tra il 2014 e il 2015 la 5° posizione nella classifica mondiale delle destinazioni in termini di “arrivi”.

In questa classifica, a livello europeo, siamo dietro Francia e Spagna che ci sorpassano anche dal punto di vista degli introiti.

Secondo i dati Eurostat l’Italia ha un numero di strutture ricettive di 4 volte superiore rispetto alla Francia e di 3 volte superiore rispetto alla Spagna

Elaborando i dati dell’ISTAT sul numero degli esercizi alberghieri ed extra-alberghieri in Italia nel 2015, si vede come su un totale di circa 168.000 strutture, solo il 20% è costituito da strutture alberghiere vere e proprie, mentre l’80% è rappresentato da realtà meno strutturate, come ad esempio camping, bed&breakfast, ostelli, agriturismo. 

Con riferimento al segmento degli esercizi alberghieri propriamente detti (circa 33.200), è utile notare come solo il 18% sia rappresentato da alberghi di lusso e alberghi a 5 o 4 stelle, mentre le strutture di fascia più bassa sono circa 27.000.

Questa frammentazione si riflette in maniera negativa sulla capacità di attrarre nuovi flussi turistici e di garantire una offerta coerente a livello di sistema, con standard di servizio elevati.

Strutture ricettive di piccole dimensioni, spesso a conduzione familiare, non sono certamente le migliori per far fronte alle richieste del turismo di fascia alta che ricerca servizi sempre più evoluti e non solo un letto dove dormire.

La dimostrazione è anche nei dati relativi alla spesa pro-capite: in Italia un turista straniero spende in media 112 euro al giorno, mentre ne spende ad esempio 193 in Giappone o 169 negli Stati Uniti.

Un altro aspetto importante riguarda la distribuzione dei flussi turistici sul territorio. Secondo il rapporto OECD OECD TOURISM TRENDS AND POLICIES 2016, due terzi (67%) della ricchezza prodotta dal turismo in Italia proviene da 5 Regioni (Lazio, Lombardia, Veneto, Emilia-Romagna e Toscana) mentre il sud dell’Italia contribuisce solo col 18%.

Le città d’arte come Roma, Firenze, Venezia e Napoli sono destinazioni attraenti per il turista straniero, anche per la facilità con cui possono essere raggiunte.

Diversamente, molti siti di valore dal punto di vista naturalistico e culturale soffrono pesantemente la mancanza di una rete di infrastrutture di trasporto adeguata che permetta lo sviluppo nel lungo termine del settore.

Il turismo internazionale ha per l’Italia potenzialità di sviluppo importanti: la quota che rappresenta in termini di introiti rispetto al turismo domestico è infatto secondo l’ENIT ancora inferiore al 50%.

E se invece si vuole organizzare una vacanza all'Estero? Quali sono le mete alternative e più cool del momento? Tutte le risposte e le curiosità sono svelate nella sezione Viaggi di Segugio.it dove, gratuitamente, si possono confrontare i voli, trovare l’auto a noleggio più conveniente o scoprire le migliori assicurazioni dedicate ai viaggi.

Dal luglio scorso, la sezione Viaggi di Segugio.it si è arricchita della sezione dedicata agli Hotel dalla quale è possibile prenotare più di 970.000 strutture ricettive in 224 paesi del mondo. Grazie alla partnership con Booking.com, con Segugio.it potrai scegliere le più belle strutture nelle oltre 90.000 destinazioni presenti. Sempre alle condizioni più convenienti. E sempre gratis!

A cura di: Redazione
Come valuti questa notizia?
Quale turismo per l'Italia? Valutazione: 4,2/5
(basata su 5 voti)
ARTICOLI CORRELATI
Dalla Cina all’Italia con ancora più amore pubblicato il 9 giugno 2019
Low cost, quanto mi costi pubblicato il 22 dicembre 2018
Prenotare un volo: occhio ai prezzi dinamici pubblicato il 13 aprile 2019
Ryanair introduce il bagaglio a mano a pagamento. E i viaggiatori insorgono pubblicato il 2 novembre 2018
In Italia sempre più turismo breve pubblicato il 5 aprile 2016

I NOSTRI VANTAGGI

Ampia scelta di voli low cost ed economici

Confronta solo le migliori offerte volo

Servizio di confronto voli veloce e gratuito

Nessun costo aggiuntivo applicato

GUARDA LO SPOT TV

Segugio on Air- Spot TV 2015
Chiudi X