logo segugio.it

LA SOCIETÀ
Chi è Segugio.it Opinioni degli Utenti News Viaggi Newsletter Segugio.it Rassegna Stampa Segugio.it Spot TV Segugio
IL SERVIZIO
Come Funziona Voli Aerei Noleggio Auto Condizioni di Utilizzo Informativa Privacy Confronto Viaggi
COMPAGNIE CONFRONTATE
Easyjet Alitalia Vueling Meridiana Lufthansa Iberia Tutte le Compagnie Confrontate
TUTTE LE NEWS DI SEGUGIO

Abruzzo: un turismo senza barriere

02/10/2016

Abruzzo: un turismo senza barriereDopo la news di Segugio.it sulla Puglia, ci spostiamo un po' più a nord per parlare dell'Abruzzo: una splendida regione, attrazione turistica per le sue bellezze artistiche e naturalistiche. Una regione che ha deciso di investire per rendere i suoi luoghi turistici alla portata di tutti: i disabili potranno presto ammirare, senza incontrare alcuna difficoltà, anche quei posti considerati finora difficilmente raggiungibili.

Un progetto importante che vuole sviluppare il Comune di Balsorano, in provincia de L’Aquila, e per il quale ha chiesto il supporto della Regione, dell’Asl 1 Abruzzo e del Dipartimento del Turismo abruzzese.

Nessuna barriera per i disabili che vorranno vivere un’esperienza ricca di emozione fra le bellezze abruzzesi. Grazie all’ausilio di sedie a rotelle speciali potranno tranquillamente scalare l’incantevole Eremo di Sant’Angelo che si trova ad un’altitudine di 1000 metri. Anche l’antico Castello Piccolomini di Balsorano, posto sulla sommità di un'altura a 360 metri d’altezza, in un contesto paesaggistico bellissimo, sarà una meta facilmente raggiungibile. Di impronta turistica più naturalistica sarà la possibilità di attraversare il fiume Liri, che nel suo percorso si getta in cascate argentine su un letto roccioso.

Proprio il maestoso scenario del Castello Piccolomini del XV secolo ha accolto sabato scorso la presentazione del progetto intitolato Turismo senza barriere, sviluppo di un modello turistico per disabili. L’iniziativa è stata ideata da Romina Margani, Presidente del Consiglio comunale di Balsorano con delega Sanità e Turismo. Sono intervenuti esponenti politici, della sanità e del turismo, fra cui il Sindaco, Mauro Tordone; l’Assessore regionale alla Sanità, Silvio Paolucci; il Presidente del Consiglio regionale, Giuseppe Di Pangrazio; il Manager della Asl 1, Rinaldo Tordera; il Direttore del Dipartimento regionale del Turismo, Giancarlo Zappacosta.

In questa occasione la Regione, l’Asl 1 Abruzzo e il Dipartimento del Turismo abruzzese hanno ufficializzato la loro partecipazione al progetto.

Molto importanti e significative le testimonianze di vita concreta di Pietro Trozzi, Presidente dell’associazione sci handicap Abruzzo, Gaetano Tosone e Giancarlo Galletta. Attraverso la proiezione di filmati che li vedevano protagonisti nel percorrere sentieri ripidi e scoscesi e su piste da sci, hanno dimostrato come la disabilità, se supportata da strumenti adeguati, non sia un impedimento per accedere e godere dei luoghi turistici più belli del territorio, anche se giudicati difficilmente raggiungibili.

Romina Margani, Presidente del Consiglio comunale di Balsorano, ha evidenziato come si stia affrontando con approccio innovativo la possibilità di offrire ai soggetti disabili l’accesso, tramite l’utilizzo di specifici ausili, alle attrazioni paesaggistiche del territorio dell’Abruzzo e promuovendo al contempo le attività ricreative. Gli obiettivi che si vogliono raggiungere attraverso la realizzazione di questo progetto sono tre: superare le barriere architettoniche; coniugare disabilità, montagna ed emozioni del paesaggio; attivare un circuito virtuoso di valorizzazione del comprensorio.

Silvio Paolucci, Assessore regionale alla Sanità, è intervenuto alla presentazione spiegando come, l’uscita dell’Abruzzo dal commissariamento della sanità offra nuove prospettive, la Regione infatti, ridiventado autonoma, avrà la possibilità di programmare percorsi assistenziali per soggetti non autosufficienti, fragili e cronici, questo grazie alla possibilità di utilizzare parte dei fondi per finanziare l’acquisto di ausili per disabili. Rimozione delle barriere architettoniche, turismo sostenibile e valorizzazione delle risorse locali costituiscono una sfida all’insegna della multidisciplinarietà.

Rinaldo Tordera, Manager della Asl 1, ha raccomandato a coloro che si occuperanno di concretizzare il progetto di non accontentarsi, ma di pretendere e di impegnarsi per migliorare significativamente situazioni e servizi. Ha poi proseguito affermando che alla luce della carenza di fondi pubblici, sfide importanti come queste devono essere risolte sul territorio ed è per questa ragione che la Asl ha deciso di appoggiare pienamente il progetto.

Infine, Giuseppe Di Pangrazio, Presidente del Consiglio regionale, ha affermato che per realizzare importanti iniziative su queste tematiche è necessario introdurre un nuovo modello culturale e sociale e una programmazione che vada oltre la semplice adozione di norme legislative.

Ora ci auguriamo di vedere al più presto realizzato appieno il progetto e che venga adeguatamente promosso affinché possa essere usufruito dal più alto numero di turisti disabili, per diventare di esempio per tutte le regioni del nostro Bel Paese.

A cura di: Orsola Mallozzi
Come valuti questa notizia?
Abruzzo: un turismo senza barriere Valutazione: 4,5/5
(basata su 2 voti)
ARTICOLI CORRELATI
In Italia sempre più turismo breve pubblicato il 5 aprile 2016
Turismo sostenibile: gli Oscar di Legambiente pubblicato il 3 marzo 2016
L’Italia del turismo mordi e fuggi pubblicato il 21 aprile 2017
Quale turismo per l'Italia? pubblicato il 9 novembre 2016
La nautica a sostegno del turismo italiano pubblicato il 8 ottobre 2016

I NOSTRI VANTAGGI

Ampia scelta di voli low cost ed economici

Confronta solo le migliori offerte volo

Servizio di confronto voli veloce e gratuito

Nessun costo aggiuntivo applicato

GUARDA LO SPOT TV

Segugio on Air- Spot TV 2015
Chiudi X