logo segugio.it

LA SOCIETÀ
Chi è Segugio.it Opinioni degli Utenti News Viaggi Newsletter Segugio.it Rassegna Stampa Segugio.it Spot TV Segugio
IL SERVIZIO
Come Funziona Voli Aerei Noleggio Auto Condizioni di Utilizzo Informativa Privacy Confronto Viaggi
COMPAGNIE CONFRONTATE
Easyjet Alitalia Vueling Meridiana Lufthansa Iberia Tutte le Compagnie Confrontate
TUTTE LE NEWS DI SEGUGIO

La vacanza in barca torna di moda

24/09/2016

La vacanza in barca torna di modaDimmi che vacanza fai e ti dirò chi sei, potrebbe recitare un vecchio detto. Eh sì, perché chi ha scarse disponibilità economiche ed è giovane decide per un viaggio Interrail e ostelli, camping e villaggi, oppure chi è benestante invece sceglie viaggi aerei in business, hotel di lusso e barca

E proprio di barche vogliamo parlare, visto che il fenomeno sta tornando in auge dopo un periodo di crisi così intenso che ha fatto venire il mal di mare a molti individui del ceto medio, che hanno preferito dirottare le vacanze sulla terra ferma piuttosto che passarle in barca per piangere poi lacrime amare per il resto dell'anno.

La vacanza in barca sta diventando sempre più cool, specialmente se accompagnata da stravaganze. Basta andare in Sicilia a Panarea, per sorseggiare un aperitivo al tramonto a bordo di imbarcazioni collegate una all'altra e ballare musica dance sino al calar del sole. 

E' in corso infatti il 56° edizione del Salone Nautico Internazionale di Genova, si stima che quest'anno le vacanze in barca registreranno un incremento del 4%, come nel 2015, dopo aver affrontato anni davvero bui: facendo un paragone con il 2008 si registra, infatti, un decremento addirittura del 35%. In crescita il numero di chi sceglie di noleggiare una barca, assieme alla lunghezza media delle imbarcazioni noleggiate ma anche al numero delle persone che dividono le spese di noleggio, in media otto per ogni barca prenotata. Tra le mete più gettonate ci sono la Croazia, la Grecia, l'Italia, la Spagna, il Mar Baltico e i Caraibi. C'è solo un ostacolo: il mal di mare, in tal caso meglio desistere e affidarsi a Segugio.it per trovare l'hotel più adatto e conveniente con pochi semplici click. 

A dire la verità quest'anno segnali incoraggianti giungono da tutto il comparto del turismo, grazie anche all'ottima stagione estiva che si consolida rispetto allo scorso anno anche sotto il profilo dell’occupazione e del tessuto imprenditoriale: secondo le stime dell’Osservatorio Confesercenti, a fine di questo agosto si registrano, infatti, nel turismo 1.559.748 occupati, in crescita di oltre 64mila unità rispetto allo stesso mese del 2015 (+4,3%), e 9.335 imprese in più (+2,2%). Nello stesso periodo, invece, il commercio in sede fissa registra la sparizione di 5.054 imprese, a fronte di un piccolo incremento dell’1,7% degli occupati. 

"I settori dell’alloggio e della ristorazione dimostrano una buona vitalità, confermando di essere tra i principali motori dell’economia italiana”, spiega il Presidente di Confesercenti Massimo Vivoli. “Se è vero, come crediamo e come suggerisce anche il MEF, che l’Italia del futuro verrà trainata soprattutto dalla cosiddetta economia dei servizi, il turismo è certamente uno dei settori su cui occorre puntare con maggiore forza, perché strategico per la crescita e per l’occupazione. Quest’anno la stagione sembra avviarsi verso una conclusione positiva sotto il profilo delle presenze, ma questo non vuol dire che le difficoltà siano finite. Molte imprese segnalano ancora margini in diminuzione e la fiducia non è ai massimi livelli. Serve un ‘piano turismo’ a sostegno del comparto, che cerchi di massimizzare l’efficacia del nostro sistema Paese, a partire dalle infrastrutture e dalle strategie di promozione dei territori. Servono investimenti consistenti e mirati allo sviluppo delle potenzialità del settore, che costituisce circa un decimo del valore aggiunto dell’economia italiana e che nel futuro potrebbe avere un peso persino maggiore. Anche perché gli sforzi per arrivare a un allungamento della stagione turistica – la cosiddetta destagionalizzazione – sembrano dare i loro frutti: questo settembre ci aspettiamo, sulla base dell’indagine condotta sugli italiani con SWG, un’onda lunga dell’estate di particolare consistenza, con 6,4 milioni di vacanzieri nel mese e una spesa stimata di 4,4 miliardi, e molte imprese della ricettività, dagli alberghi ai villaggi, allungheranno eccezionalmente la stagione fino a ottobre”.

A cura di: Cristina Fortarezzo
Come valuti questa notizia?
La vacanza in barca torna di moda Valutazione: 5/5
(basata su 1 voti)
ARTICOLI CORRELATI
In vacanza da single: 5 mete da provare pubblicato il 22 luglio 2018
Bruxelles a fine dicembre: storia, cultura e divertimento pubblicato il 21 dicembre 2017
Numeri sempre più alti per il settore dell’autonoleggio pubblicato il 7 marzo 2016
Ryanair e i viaggi alternativi in autobus pubblicato il 5 ottobre 2017
Come scoprire la vera essenza di una nuova città pubblicato il 30 maggio 2017

I NOSTRI VANTAGGI

Ampia scelta di voli low cost ed economici

Confronta solo le migliori offerte volo

Servizio di confronto voli veloce e gratuito

Nessun costo aggiuntivo applicato

GUARDA LO SPOT TV

Segugio on Air- Spot TV 2015
Chiudi X