logo segugio.it

LA SOCIETÀ
Chi è Segugio.it Opinioni degli Utenti News Viaggi Newsletter Segugio.it Rassegna Stampa Segugio.it Spot TV Segugio
IL SERVIZIO
Come Funziona Voli Aerei Noleggio Auto Condizioni di Utilizzo Informativa Privacy Confronto Viaggi
COMPAGNIE CONFRONTATE
Easyjet Alitalia Vueling Meridiana Lufthansa Iberia Tutte le Compagnie Confrontate
TUTTE LE NEWS DI SEGUGIO

Alla scoperta delle capitali europee: Berlino

27/06/2016

Alla scoperta delle capitali europee: BerlinoDopo avervi parlato di Madrid, la città della movida, oggi vi diamo dei consigli su cosa visitare nella capitale della Germania: Berlino, una delle realtà urbane più importanti d'Europa. Di certo una caratteristica particolare é quella riguardante i suoi monumenti e le sue attrazioni, dislocati ovunque: dalle zone più note fino ad arrivare a quelle meno conosciute dal turismo di massa.

Un esempio di quanto appena detto é la "Chiesa della commemorazione", ex edificio di culto di cui sono rimaste soltanto le rovine, in conseguenza dei bombardamenti alleati avvenuti nel corso della Seconda Guerra Mondiale. Berlino è però una realtà urbana che sa far convivere pezzi del proprio passato in perfetta armonia e sinergia con un presente proiettato verso il futuro.

Ma quali sono i monumenti e le attrazioni da non perdere in quella che ad oggi é la capitale europea più importante a livello politico ed economico? 

La prima tappa di un viaggio a Berlino può senza dubbio essere il Duomo, il luogo di culto più importante per chi professa la religione protestante, con più di 100 anni di storia, visto che è stato terminato nel 1905. In questo posto si trovano i resti di chi ha fatto la storia della Prussia, quella che fu la culla della futura nazione germanica.

Se si parla di Berlino non si può non citare il Muro. Edificato dall'inizio degli anni '60 per volontà del governo dell'allora Germania Est, ebbe come scopo quello di impedire ai tedeschi che abitavano nella zona est di Berlino di spostarsi a ovest. Fino al 1989 il Muro rimase come simbolo della divisione del mondo in due blocchi contrapposti. Oggi ne restano alcune parti, che sono visibili in alcuni poli museali in Europa ma anche fuori dal continente. Attualmente in città si conserva un lungo tratto del Muro, conosciuto come East Side Gallery: una porzione lunga poco più di 1 km, che si trova nella zona est della città. Il significato è quello di conservare una sorta di "galleria d'arte" all'aperto; è molto suggestivo perché coperto da murales, frutto dell'estro di alcuni artisti che nel 1990 si misero al lavoro dipingendone ogni parte. Inutile dire che sono moltissimi i viaggiatori che arrivano a Berlino per poterlo vedere, magari scattando un "selfie" da caricare sui social network.

Inizialmente abbiamo parlato della "Chiesa della memoria". In origine era un luogo di culto e venne edificata sul finire del 1800 in ricordo di Guglielmo I: nel corso della Seconda Guerra Mondiale fu praticamente rasa al suolo. I suoi resti sono ancora lì, ad imperitura memoria della distruzione che porta un fenomeno umano come la guerra e, accanto ad essa, è stato costruito un piccolo monumento, anch'esso edificato per far rimanere vivo il ricordo degli orrori della Seconda Guerra Mondiale.

Tra i luoghi da visitare vi é anche la cupola a forma d'uovo. Questo è uno dei punti più affascinanti della città, perché da qui è possibile avere una vista mozzafiato di tutta Berlino. La cupola si trova sul Reichstag, quest'ultimo, da tempo immemore, il luogo del potere legislativo: è qui che si riunisce ancora oggi il Parlamento. Il palazzo risale al XIX secolo, ma è stato oggetto di una decisa modifica architettonica tra la prima e la seconda metà degli anni '90 del secolo scorso. 

Arriviamo alla famosissima Porta di Brandeburgo, simbolo della città e conosciuta in tutto il mondo. Durante il periodo della "guerra fredda" si è ritrovata a vivere un destino molto particolare: per la sua particolare ubicazione non era nè a Berlino Ovest nè a Berlino Est. E' l'unica porta di ingresso alla città arrivata fino ai giorni nostri: pensate che un tempo ve ne erano ben 18 in tutta Berlino.

Facciamo infine una menzione finale per i musei presenti in questa particolare città. Per approfondire questo aspetto occorre recarsi nella zona conosciuta come il "Mitte" che in lingua tedesca significa "Centro". Il "Mitte" si caratterizza per essere uno dei punti più vivi e la maggior parte dei poli museali di Berlino si trova qui. Tra i tanti che meritano una visita possiamo citare il Pergamonmuseum, l'Alte Nationalgalerie e il Bode-Museum, ognuno dei quali risulta essere un'esperienza culturalmente arricchente per il visitatore assetato di arte.

Per prenotare un volo con destinazione Berlino, vi conviene utilizzare il comparatore di Segugio.it che vi permette di trovare l'offerta più vantaggiosa, in pochissimo tempo!

A cura di: Redazione
Parole chiave: berlino, viaggi, capitali
Come valuti questa notizia?
Alla scoperta delle capitali europee: Berlino Valutazione: 0/5
(basata su 0 voti)
ARTICOLI CORRELATI
Dalla Cina all’Italia con ancora più amore pubblicato il 9 giugno 2019
Risparmiare con l’assicurazione annuale pubblicato il 1 febbraio 2018
Gli italiani viaggiano più a lungo e più sicuri pubblicato il 21 febbraio 2018
In montagna con un’assicurazione viaggi pubblicato il 9 gennaio 2018
Ryanair introduce il bagaglio a mano a pagamento. E i viaggiatori insorgono pubblicato il 2 novembre 2018

I NOSTRI VANTAGGI

Ampia scelta di voli low cost ed economici

Confronta solo le migliori offerte volo

Servizio di confronto voli veloce e gratuito

Nessun costo aggiuntivo applicato

GUARDA LO SPOT TV

Segugio on Air- Spot TV 2015
Chiudi X