logo segugio.it

LA SOCIETÀ
Chi è Segugio.it Opinioni degli Utenti News Viaggi Newsletter Segugio.it Rassegna Stampa Segugio.it Spot TV Segugio
IL SERVIZIO
Come Funziona Voli Aerei Noleggio Auto Condizioni di Utilizzo Informativa Privacy Confronto Viaggi
COMPAGNIE CONFRONTATE
Easyjet Alitalia Vueling Meridiana Lufthansa Iberia Tutte le Compagnie Confrontate
TUTTE LE NEWS DI SEGUGIO

Gli Stati Uniti finalmente a prezzo low cost

25/03/2016

Gli Stati Uniti finalmente a prezzo low cost

Norwegian Air Shuttle punta sull’Italia e annuncia l’apertura della sua nuova base a Roma Fiumicino che, dall’estate del 2017, inaugurerà i primi voli transoceanici low cost. Boeing 787 Dreamliner di nuova generazione collegheranno con 14 voli settimanali la Capitale agli Stati Uniti, il tutto a prezzi davvero bassi: meno di 200 euro a tratta.

Per avere un’idea, basta guardare i prezzi già in vigore con l’estate da Parigi: 179 euro per New York, 199 euro per Los Angeles e Fort Lauderdale, vicino Miami.

Norwegian è la seconda linea aerea in Scandinavia e il terzo vettore low cost in Europa che opera con più di 400 rotte e oltre 130 destinazioni in Europa, Nord Africa, Medio Oriente, Thailandia, Caraibi e Stati Uniti. Una compagnia no frills, letteralmente “senza fronzoli”, ma che prima di tante altre ha rotto la barriera del sogno americano low cost.

Vogliamo puntare sull’Italia”, spiega Thomas Ramdahl, Chief commercial officer di Norwegian al Corriere della Sera, “per questo dal 27 marzo apriamo a Fiumicino la base operativa per le nuove sette destinazioni europee. Poi, nell’estate 2017, toccherà ai voli verso gli Stati Uniti quando arriveranno gli altri Boeing 787 Dreamliner”.

Il CCO della compagnia che ha il suo hub principale all’aeroporto di Oslo-Gardermoen è convinto che la loro offerta non sia concorrente a quella delle compagnie di bandiera. Differente è infatti il servizio offerto dal vettore low cost e il target al quale si rivolge: due sole classi, Economy con 259 posti e Premium Economy con 32 posti.

I sedili, che non possono allungarsi fino a diventare letti, hanno uno spazio per le gambe di 79-81 centimetri e una larghezza di 43,7 centimetri nel primo caso, mentre nella classe Premium 1,17 metri di spazio tra un sedile e l’altro e una larghezza di 48,3 centimetri. Nessun servizio di wi-fi sui voli a lungo raggio, offerto invece su gran parte dei voli europei, mentre i passeggeri possono contare sull’intrattenimento gratuito.

Quello di Norwegian non è il primo tentativo di una compagnia low cost di travalicare i confini europei, perché in passato ci avevano già provato altri competitor. Da tempo il leader europeo del low cost Ryanair aveva cercato di allargare il suo business fino agli States, tanto che era stato anche annunciato che sarebbero stati messi in vendita biglietti a 10 euro per il volo Roma-New York. C’era tuttavia il problema di dotarsi di aeromobili adeguati a effettuare voli a lungo raggio, di cui Ryanair non disponeva.

Il vero vantaggio competitivo secondo Ramdahl di Norwegian, rispetto alle compagnie di bandiera, è dato prima di tutto dalla flotta aerea, velivoli nuovissimi e performanti che consentono di contenere i costi e offrire un servizio adeguato a chi viaggia per turismo. Perché il pubblico a cui il vettore norvegese si rivolge è sì quello dell’Italia che vuole raggiungere gli Stati Uniti a prezzi abbordabili, ma ancora di più gli americani che hanno come destinazione Roma: “sono i viaggiatori americani quelli più interessanti, sia perché sono molti, sia perché in media spendono di più, sia perché l’Italia quanto a patrimonio artistico non ha rivali”.

E se tutto andrà come previsto, dopo Roma, sarà la volta di Milano, mentre non è escluso che la compagnia norvegese prenda nel frattempo in considerazione il mercato della Cina, altra meta strategica per l’economia italiana. 

Per chi avesse voglia di partire subito, su Segugio.it è possibile trovare le tariffe low cost più competitive sul mercato e prenotare un volo tra le tante soluzioni offerte dai principali vettori aerei.

A cura di: Paola Campanelli
Come valuti questa notizia?
Gli Stati Uniti finalmente a prezzo low cost Valutazione: 5/5
(basata su 1 voti)
ARTICOLI CORRELATI
Prenotare un volo: occhio ai prezzi dinamici pubblicato il 13 aprile 2019
Low cost, quanto mi costi pubblicato il 22 dicembre 2018
Ryanair introduce il bagaglio a mano a pagamento. E i viaggiatori insorgono pubblicato il 2 novembre 2018
Risparmiare con l’assicurazione annuale pubblicato il 1 febbraio 2018
Gli italiani viaggiano più a lungo e più sicuri pubblicato il 21 febbraio 2018

I NOSTRI VANTAGGI

Ampia scelta di voli low cost ed economici

Confronta solo le migliori offerte volo

Servizio di confronto voli veloce e gratuito

Nessun costo aggiuntivo applicato

GUARDA LO SPOT TV

Segugio on Air- Spot TV 2015
Chiudi X