logo segugio.it

LA SOCIETÀ
Chi è Segugio.it Opinioni degli Utenti News Viaggi Newsletter Segugio.it Rassegna Stampa Segugio.it Spot TV Segugio
IL SERVIZIO
Come Funziona Voli Aerei Noleggio Auto Condizioni di Utilizzo Informativa Privacy Confronto Viaggi
COMPAGNIE CONFRONTATE
Easyjet Alitalia Vueling Meridiana Lufthansa Iberia Tutte le Compagnie Confrontate
TUTTE LE NEWS DI SEGUGIO

Numeri sempre più alti per il settore dell’autonoleggio

07/03/2016

Numeri sempre più alti per il settore dell’autonoleggioOttima partenza nel 2016 per il settore dell’autonoleggio, che preannuncia un intero anno con il segno positivo. Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha comunicato che il numero di autovetture immatricolate a gennaio è 155.157. Una crescita importante che è pari a +17,4% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente.

E' a partire dal 2015 che, finalmente i risultati del mercato dell’automobile hanno superato le aspettative, avvalorando l’affermazione che la più lunga crisi del mercato degli autoveicoli che ci sia stata in Italia sia finalmente passata.

Infatti, tra il 2007 e il 2013 abbiamo assistito ad un crollo delle vendite che ha registrato un -47,7%. Ben sei anni consecutivi in flessione prima di rivedere nel 2014 il segno positivo, con un +4,3%. L’anno scorso si era preannunciato negativo, ma il trend si è invertito e ha iniziato la sua corsa al rialzo. Il 2015 ha mostrato la sua impennata nel mese di dicembre che ha segnato un +18,6% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, rendendo possibile il record di 1.580.000 automobili consegnate.

Fattori che contribuiscono a sollecitare la crescita del segmento del mercato riferito ai privati sono, da una parte i forti investimenti nelle attività promozionali da parte delle case automobilistiche e delle loro reti e, dall’altra, la necessità improrogabile di sostituire le auto ormai troppo vecchie.

Il noleggio auto, in questo momento, riveste una posizione di grande rilievo. Negli ultimi anni l’attenzione all’ambiente, e il grande sviluppo della tecnologia digitale, hanno trovato un ottimo terreno fertile nel settore, dando alla sharing economy un ruolo importante.
All’interno del mercato dell’auto, il noleggio nel 2015, così come nel 2014, ha portato dei risultati tali da farlo diventare trainante per la ripresa dell’auto. Con oltre 310.000 immatricolazioni di automobili, è sempre più vicina la possibilità di superare il record delle 320.000 vetture che sono state targate nel 2008.

Expo 2015, l’Esposizione Universale che per sei mesi ha accolto visitatori provenienti da ogni parte del mondo, ha fortemente contribuito alla crescita delle immatricolazioni delle aziende di noleggio a breve termine con un +18% rispetto al 2014. Il comparto ha risposto prontamente e in maniera efficace alla domanda turistica e d’affari con una flotta che, nel periodo estivo, ha raggiunto il picco delle 147.000 unità rispetto alle 139.000 del 2014. L’incremento è stato determinato anche dagli acquisti anticipati da parte delle società di noleggio per il rinnovo della flotta.

Il noleggio a lungo termine, invece, grazie al rinnovo dei contratti delle flotte aziendali e alla sua diffusione nel segmento dei professionisti e dei privati, ha superato le 190.000 unità registrando un +6,2%.

E' importante ricordare che, per confrontare le migliori offerte per il noleggio auto, basta fare un click su segugio.it e vedere tutte le soluzioni disponibili sul mercato. 

I dati del Ministero riferiti al gennaio di quest’anno documentano l’immatricolazione di circa 4.250 vetture in più rispetto al 2015 che, a sua volta, nel 2014 aveva avuto una forte crescita pari al 54,2%. L’incremento del 15,3% fa in modo che il settore arrivi al 20,5% della quota di mercato,in modo da raggiungere i livelli ottenuti l’anno precedente.

Facendo riferimento alle motorizzazioni, ottimi sono i risultati delle vetture diesel e benzina, che registrano una crescita rispettivamente del 20,2% e 32% in volume, e delle ibride, che incrementano i propri volumi del 43%, raggiungendo una quota che supera il 2% del totale. Invece, per quanto riguarda le vetture GPL e metano, notiamo un calo che le porta a scendere al 5,6% e al 3% di quota di mercato. Queste tipologie di automobili hanno due grandi vantaggi: uno ambientale che è il contributo all’abbattimento delle emissioni inquinanti, problematica purtroppo sempre attuale in riferimento all’emergenza smog, e l’altro economico e occupazionale poiché l’Italia è leader nel mondo per la sua filiera di imprese di produzione di impianti e di veicoli, oltre che per la distribuzione e la manutenzione.

Risultati positivi anche per l’usato, che a gennaio di quest’anno raggiunge i 374.184 trasferimenti di proprietà comprese le minivolture a concessionari e registra un incremento del 6,3% rispetto allo stesso mese del 2015.

A cura di: Orsola Mallozzi
Come valuti questa notizia?
Numeri sempre più alti per il settore dell’autonoleggio Valutazione: 0/5
(basata su 0 voti)
ARTICOLI CORRELATI
In vacanza da single: 5 mete da provare pubblicato il 22 luglio 2018
Ryanair e i viaggi alternativi in autobus pubblicato il 5 ottobre 2017
Oneway, la nuova frontiera del noleggio low cost pubblicato il 3 maggio 2016
Safari in Sudafrica: il Kruger National Park pubblicato il 25 aprile 2017
In Italia sempre più turismo breve pubblicato il 5 aprile 2016

I NOSTRI VANTAGGI

Ampia scelta di voli low cost ed economici

Confronta solo le migliori offerte volo

Servizio di confronto voli veloce e gratuito

Nessun costo aggiuntivo applicato

GUARDA LO SPOT TV

Segugio on Air- Spot TV 2015
Chiudi X