logo segugio.it

LA SOCIETÀ
Chi è Segugio.it Opinioni degli Utenti News Viaggi Newsletter Segugio.it Rassegna Stampa Segugio.it Spot TV Segugio
IL SERVIZIO
Come Funziona Voli Aerei Noleggio Auto Condizioni di Utilizzo Informativa Privacy Confronto Viaggi
COMPAGNIE CONFRONTATE
Easyjet Alitalia Vueling Meridiana Lufthansa Iberia Tutte le Compagnie Confrontate
TUTTE LE NEWS DI SEGUGIO

Mercato aereo, gli italiani preferiscono il low cost

29/12/2015

Mercato aereo, gli italiani preferiscono il low cost

Il futuro del mercato dei voli aerei sarà con molta probabilità tracciato dalle compagnie low cost, che hanno conquistato prima l’area europea, poi le rotte internazionali.

Lo dicono i dati rilevati dalla società C.a.p.a, il Consorzio artigiano dei piccoli autotrasportatori, che nel periodo considerato di maggiore tranquillità per le partenze, dal 2 all’8 novembre, vede l’11,2 dei posti assegnati da Ryanair, il 7,2% da easyjet, il 6,8% da Lufthansa. Seguono con il 6,1% Turkish Airlines, quindi Sas con il 4,5% e Air France che ha venduto il 4% sul totale dei posti acquistati per volare in Europa. Sorprende la posizione defilata in classifica della British Airways con il 3,9%, mentre ha volato con Pegasus e Vueling il 2,7% dei passeggeri.

“Un vero e proprio massacro”, come osa definire l’inesorabile avanzata delle low cost sul mercato l’amministratore delegato di una compagnia aerea top a una testata giornalistica, con i vettori mediorientali che erodono il target business delle compagnie di bandiera e le low cost che rubano quote di mercato alla categoria economy.

Così l’Istat nel suo rapporto sul Trasporto aereo in Italia riferito all’anno 2014 rileva un aumento in generale del 4,7% dei passeggeri trasportati, un totale di circa 150,5 milioni, con una netta riduzione dell’utilizzo dei vettori nazionali da e per le destinazioni italiane: meno 13,3% dal 2009 al 2014, passando dal 44,1% al 30,8%. Il 48,5% dei passeggeri viaggia invece con voli low cost (era il 46,4% nel 2013), ma solo nel 15% dei casi si tratta di compagnie italiane.

Le destinazioni più gettonate sono Londra e Barcellona, mentre gli aeroporti più trafficati rispetto al 2013 sono Catania con +916mila passeggeri rispetto all’anno precedente e una crescita del 14,4%, Firenze (+13,6%, +268mila) e Lamezia Terme (+10,5%, +229mila). Trapani, Rimini e Cuneo gli aeroporti più penalizzati, con cali rispettivamente del 14,9%, 15,7% e 18,7%.

Resta il fatto che Ryanair chiuderà questo anno con un totale di 100 milioni di passeggeri trasportati, record assoluto che pone la compagnia nell’olimpo delle prime tre al mondo. Bene anche i numeri per easyjet, che dovrebbe chiudere l’anno con 65 milioni di passeggeri e Norwegian e Vueling con oltre 22 milioni.

Obiettivo dunque, per le compagnie low cost, guardare oltre l’Europa e prendere lentamente quote ai due mercati rivali delle compagnie nazionali e dei voli charter con destinazioni turistiche, i resort africani e mediorientali in special modo. Basti pensare alla strategia di easyjet, già operativa con le destinazioni del Mar Rosso, Sud della Turchia e Marocco. Oppure alla stessa Ryanair con il volo da poco inaugurato per Eilat, destinazione alternativa di vacanza sul Mar Rosso in partenza da Budapest, Cracovia e Kaunas.

Davanti al fenomeno low cost le compagnie di bandiera iniziano a cedere. L’irlandese Aer Lingus è stata comprata ad agosto 2015 da British Airways e il consorzio Iag, il gruppo che detiene Vueling e dal 2011 anche Iberia. Austrian Airlines e Swiss sono controllate da Lufthansa, mentre a tutti è nota la vicenda di Alitalia andata per il 49% a Etihad. Allo stesso tempo l’arrivo delle mediorientali Emirates, Etihad, Qatar Airways, Turkish Airlines hanno ridotto da 241 a 168 le compagnie che volano sui cieli d’Europa. Le conseguenze per i passeggeri sono state sui costi dei biglietti: meno 5% rispetto al 2014 e meno 37% se si guarda all’ormai lontano 2000.

A cura di: Paola Campanelli
Come valuti questa notizia?
Mercato aereo, gli italiani preferiscono il low cost Valutazione: 0/5
(basata su 0 voti)
ARTICOLI CORRELATI
Dalla Cina all’Italia con ancora più amore pubblicato il 9 giugno 2019
Low cost, quanto mi costi pubblicato il 22 dicembre 2018
Prenotare un volo: occhio ai prezzi dinamici pubblicato il 13 aprile 2019
Ryanair introduce il bagaglio a mano a pagamento. E i viaggiatori insorgono pubblicato il 2 novembre 2018
Voli aerei lunghi: i consigli per affrontarli con tranquillità pubblicato il 21 dicembre 2017

I NOSTRI VANTAGGI

Ampia scelta di voli low cost ed economici

Confronta solo le migliori offerte volo

Servizio di confronto voli veloce e gratuito

Nessun costo aggiuntivo applicato

GUARDA LO SPOT TV

Segugio on Air- Spot TV 2015
Chiudi X