logo segugio.it

LA SOCIETÀ
Chi è Segugio.it Opinioni degli Utenti News Viaggi Newsletter Segugio.it Rassegna Stampa Segugio.it Spot TV Segugio
IL SERVIZIO
Come Funziona Voli Aerei Noleggio Auto Condizioni di Utilizzo Informativa Privacy Confronto Viaggi
COMPAGNIE CONFRONTATE
Easyjet Alitalia Vueling Meridiana Lufthansa Iberia Tutte le Compagnie Confrontate
TUTTE LE NEWS DI SEGUGIO

Cosa fare prima di partire per gli Stati Uniti

16/12/2015

Cosa fare prima di partire per gli Stati UnitiSogno di milioni di italiani coltivato attraverso i miti del cinema e la storia dei nostri antenati, gli Stati Uniti sono una delle mete di viaggio più ambite di chi si appresta a scegliere una vacanza. Lo skyline di New York, le palme di Miami Beach, il lusso sfrenato dei casinò di Las Vegas e le strade di San Francisco sono solo alcuni degli obiettivi che ci si può porre in una vacanza senza limiti di spazio e tempo, alla scoperta di uno dei paesi più straordinari ed eclettici al mondo.

Occorre tuttavia sapere che gli Stati Uniti sono anche uno tra i paesi con maggiori regole, che se si desidera trascorrere una vacanza in serenità è bene tenere presente e rispettare alla lettera.

È possibile infatti viaggiare negli Stati Uniti esclusivamente per turismo o affari e per un tempo massimo di permanenza di 90 giorni. È necessario allora avere un biglietto di ritorno e essere muniti di un passaporto con microchip elettronico inserito nella copertina, unico tipo previsto in Italia dal 26 ottobre 2006 o, se rilasciato tra questa data e il 26 ottobre del 2005, con foto digitale. O ancora, se risalente a prima del 26 ottobre 2005, a lettura ottica.

Non basta. Per entrare negli Stati Uniti occorre essere muniti di ESTA, o Electronic System for Travel Authorization, che ai sensi del Visa Waiver Program, costituisce la richiesta di autorizzazione al viaggio.

L’ESTA è in sostanza un modulo da compilare online almeno 72 ore prima della partenza, ma meglio qualche settimana prima, che comporta il pagamento di un’imposta di 14 dollari, da corrispondere con carta di credito. Il documento ha validità due anni e nel caso lo si riutilizzi per un nuovo viaggio non sarà necessario modificare dati di volo o destinazione.

Altro aspetto importante da considerare è che negli Stati Uniti non esiste copertura sanitaria nazionale: nell’eventualità di un incidente, anche un semplice malessere, o in casi più gravi, i costi di una visita o un ricovero possono essere davvero esorbitanti.

È per questo che prima di volare oltreoceano è bene stipulare una polizza assicurativa sanitaria con un alto massimale e a fronte di una spesa ragionevole, garantirsi una vacanza all’insegna della serenità.

Il più delle volte l’assicurazione non garantisce copertura solo in caso di infortunio o bisogno di cure o ricovero, ma rappresenta uno strumento essenziale per far fronte a qualsiasi disagio, in volo o durante la permanenza nel paese straniero.

Su Segugio.it è possibile acquistare la polizza viaggio a un prezzo tra i più convenienti del mercato. Si tratta di Travel Guard di AIG, che con la formula Argento include assistenza medica, annullamento o interruzione del viaggio per malattie o infortunio, smarrimento, furto o ritardo del bagaglio, responsabilità personale, mancata partenza, smarrimento dei documenti di viaggio.

Simulando al 16 di dicembre la richiesta di una coppia di età compresa tra i 18 e i 65 anni che effettua un viaggio della durata di 11 giorni nel periodo a cavallo del Capodanno, una copertura base di 20.000.000 di euro per assistenza, rimpatrio e spese mediche all’estero ha un costo di 109,17 euro.

Se poi si intende ricevere una copertura anche per infortuni, oltre che disagi e inconvenienti legati al viaggio e ai bagagli, la formula Argento aggiunge alle garanzie della precedente quelle legate all’annullamento e interruzione del viaggio, ritardo e mancata partenza al costo di 120,08 euro.

Una volta arrivati a destinazione o comunque nell’aeroporto di scalo, sarà richiesto di esibire il modulo della dogana (US custom Declaration) che viene consegnato sull’aereo e che dovrà essere compilato, una copia ogni nucleo famigliare.

Per quanto riguarda volo e albergo, qui la scelta è veramente varia. Per quel che riguarda il volo, basta affidarsi alla sezione viaggi del comparatore Segugio.it che consente di trovare la combinazione di tariffe e orario più conveniente.

Se poi si sceglie di girare gli Stati Uniti in auto, una volta pianificato l’itinerario che si desidera, è consigliabile affittare il veicolo prenotando dall’Italia, magari confrontando i preventivi di noleggio auto più convenienti su Segugio.it.

A cura di: Paola Campanelli
Parole chiave: stati uniti, viaggi, vacanze, voli, esta
Come valuti questa notizia?
Cosa fare prima di partire per gli Stati Uniti Valutazione: 0/5
(basata su 0 voti)
ARTICOLI CORRELATI
Dalla Cina all’Italia con ancora più amore pubblicato il 9 giugno 2019
Low cost, quanto mi costi pubblicato il 22 dicembre 2018
Prenotare un volo: occhio ai prezzi dinamici pubblicato il 13 aprile 2019
Ryanair introduce il bagaglio a mano a pagamento. E i viaggiatori insorgono pubblicato il 2 novembre 2018
Mercatini di Natale Klagenfurt 2018: cosa vedere pubblicato il 25 novembre 2018

I NOSTRI VANTAGGI

Ampia scelta di voli low cost ed economici

Confronta solo le migliori offerte volo

Servizio di confronto voli veloce e gratuito

Nessun costo aggiuntivo applicato

GUARDA LO SPOT TV

Segugio on Air- Spot TV 2015
Chiudi X