logo segugio.it

LA SOCIETÀ
Chi è Segugio.it Opinioni degli Utenti News Viaggi Newsletter Segugio.it Rassegna Stampa Segugio.it Spot TV Segugio
IL SERVIZIO
Come Funziona Voli Aerei Noleggio Auto Condizioni di Utilizzo Informativa Privacy Confronto Viaggi
COMPAGNIE CONFRONTATE
Easyjet Alitalia Vueling Meridiana Lufthansa Iberia Tutte le Compagnie Confrontate
TUTTE LE NEWS DI SEGUGIO

Disagi a causa del volo: che fare?

26/10/2015

Disagi a causa del volo: che fare?

Prendere un aereo può comportare inconvenienti che spesso non si sa bene come gestire. Ecco allora a soccorso di chi si è trovato nella condizione di dover rinunciare a un volo o ha subito disservizi, la Carta dei Diritti del Passeggero, una guida diffusa dall’Enac (L’Autorità per l’Aviazione Civile) molto utile per chi viaggia in aereo.

La normativa a cui la Carta fa riferimento è costituita essenzialmente da due disposizioni: la numero 261/2004 del Parlamento europeo e del Consiglio che istituisce regole comuni in materia di compensazione e assistenza ai passeggeri in caso di negato imbarco, cancellazione del volo e ritardo prolungato e il decreto legislativo numero 69 del 27 gennaio 2006, che contiene disposizioni sanzionatorie per la violazione di regole comuni in materia di compensazione e assistenza ai passeggeri negli stessi casi.

Le tutele si applicano ai voli di compagnie comunitarie in partenza da un aeroporto della Comunità Europea, che siano di linea, charter o low cost e ai voli in partenza da un aeroporto situato in un Paese non comunitario, che abbia come destinazione un aeroporto comunitario. Nel caso di voli di compagnie non comunitarie, seppure in partenza da aeroporti comunitari, si applicano le tutele stabilite dalla legislazione locale e dalle norme che regolano il contratto di trasporto.

Ma quali sono gli adempimenti nei confronti del passeggero e i suoi diritti in caso di ritardo, annullamento o cancellazione? Se il motivo del disagio è il negato imbarco, vale a dire il passeggero non viene imbarcato a causa dell’eccessivo numero di prenotazioni, la compagnia dovrà verificare in prima istanza se ci siano tra i passeggeri dei volontari disposti a cedere il proprio posto in cambio di benefici da concordare. Nel caso in cui non se ne trovino, il passeggero avrà diritto a ricevere una compensazione pecuniaria che è stata quantificata, per voli intracomunitari e internazionali fino a 1500 chilometri, in 250 euro. Se poi per i primi la percorrenza è superiore ai 1500 chilometri e per i secondi è entro i 3500 chilometri, il rimborso sarà pari a 400 euro. Per voli internazionali con percorrenza superiore ai 3500 chilometri il rimborso sarà di 600 euro.

La compensazione pecuniaria va pagata in contanti e mediante assegno o versamento bancario, o ancora, d’accordo con il passeggero, con buoni viaggio o altri servizi. 

La compagnia aerea può ridurre il rimborso pecuniario del 50% nel caso sia stato offerto al passeggero un volo alternativo con orario di arrivo non oltre le quattro ore rispetto al volo internazionale originariamente prenotato e due ore nel caso di voli con percorrenza entro i 1500 chilometri.

Oltre al rimborso, al passeggero che si è visto negare l’imbarco su un volo spetta assistenza adeguata in attesa di potersi imbarcare sul volo seguente che gli è stato assegnato: pasti e bevande in relazione alla durata dell’attesa, sistemazione in albergo nell’eventualità ce ne fosse bisogno, trasferimento dall’aeroporto al luogo di sistemazione e due chiamate telefoniche.

Stesso trattamento è previsto in caso di cancellazione del volo, ma questa volta il rimborso del biglietto sarà totale o vedrà l’offerta di un volo alternativo il prima possibile e alle stesse condizioni.

Il rimborso del biglietto non è previsto nei casi in cui la compagnia aerea possa provare di non essere stata causa della cancellazione: condizioni climatiche avverse, scioperi, stato di allarme per la sicurezza.

Altra situazione che si può verificare e che dà diritto al rimborso al verificarsi di determinate condizioni è il ritardo prolungato. Quando si verifica, il passeggero ha diritto allo stesso trattamento di assistenza che se si è visto negare l’imbarco, ma solo se il tempo di attesa supera le 2 ore in caso di voli intracomunitari e internazionali entro i 1500 chilometri e 3 ore in caso di ritardo di un volo a percorrenza superiore ai 1500 chilometri o a voli internazionali tra i 1500 e i 3000 chilometri. Per i voli internazionali superiori a 3500 chilometri, l’assistenza è prevista solo in caso di ritardo di almeno 4 ore.

Se il ritardo supera le 5 ore, il passeggero può ricorrere alla rinuncia del volo, senza dover pagare penali e ottenendo il rimborso del prezzo del biglietto per la parte del viaggio non effettuata.

In tutti i casi il passeggero che subisce a causa di un ritardo danni diretti, può richiedere un risarcimento: si tratta dei cosiddetti Diritti Speciali di Prelievo, corrispondenti a un massimo di 4.831 euro. Va da sé che il risarcimento da parte della compagnia non è dovuto nel caso in cui si dimostra che sono state adottate tutte le misure necessarie e possibili per evitare il ritardo oppure che era impossibile adottarle.

In ultimo, i reclami. Possono essere presentati alle compagnie aeree con le quali il passeggero ha stipulato il contratto di trasporto e, nel caso in cui non si riceve risposta adeguata entro 6 settimane, può essere presentato all’Enac dell’aeroporto nazionale dove si è verificato l’evento oppure dell’aeroporto di arrivo per i disservizi subiti al di fuori dell’Unione europea, della Norvegia, dell’Islanda e della Svizzera o ancora, agli Organismi competenti per i voli in partenza o in arrivo in quegli stessi Stati.

A cura di: Paola Campanelli
Come valuti questa notizia?
Disagi a causa del volo: che fare? Valutazione: 0/5
(basata su 0 voti)
ARTICOLI CORRELATI
Dalla Cina all’Italia con ancora più amore pubblicato il 9 giugno 2019
Low cost, quanto mi costi pubblicato il 22 dicembre 2018
Prenotare un volo: occhio ai prezzi dinamici pubblicato il 13 aprile 2019
Ryanair introduce il bagaglio a mano a pagamento. E i viaggiatori insorgono pubblicato il 2 novembre 2018
Voli aerei: spazio all’innovazione pubblicato il 26 novembre 2015

I NOSTRI VANTAGGI

Ampia scelta di voli low cost ed economici

Confronta solo le migliori offerte volo

Servizio di confronto voli veloce e gratuito

Nessun costo aggiuntivo applicato

GUARDA LO SPOT TV

Segugio on Air- Spot TV 2015
Chiudi X